giovedì 17 ottobre 2013

ladro gentile

A volte penso che io sia inabitato da un ladro. Un ladro gentile e accorto: un mano lesta col sorriso, che piano piano porta via pezzettini di me. Un'arteria che si chiude per portar via un pezzettino di cuore, una cataratta che "scende" per trafugare un po' di vista, qualche nodulo alla tiroide per nutrirsi di ormoni, un po' di artrosi disseminata in tutto il corpo tanto per fiaccare un po' me e prendere forza lui e una manciata di cellule perché si mantenga giovane. Ma non pensate che sia un ladro cattivo, anzi! Il suo nome è fratello Tempo e sta al servizio di Dio. Piano piano, con molta pazienza, ci accompagna verso l'Eternità!

mercoledì 16 ottobre 2013

L'amuri di Diu

ciaffiari intra all'acqua e sutta all'acqua: 'u giocu cchiù beddu pi' carusi. Risati allegri e soddisfatti chi in chjnu l'anima, lu mumento e la vita! Chistu pi' mia è l'amuri di Diu!