domenica 5 luglio 2020

Dietro le Colline

Nello specchio                            ( vecchie parole 1995)

tutte le mie
primavere
piccole colline sotto gli occhi
e fiocchi di neve sparsi
sul mento
non è questo il dolore
è ciò che sta dietro le
colline
tenaglie potenti
che stringono e stringono
l'addome.
Non so ogni volta
che la lampada
dei pensieri s'accende
da cosa nasce quel vorticoso
dolore che
dalla mente scivola
battendomi sino
allo stomaco e non
so poi chi risveglia
e tanti mari in tempesta.

(francesco🙏)

venerdì 3 luglio 2020

Messaggio

25 giugno alle ore 21:55 
Contenuto condiviso con: Amici, tranne: Antonio Catalfamo
Amici tranne...
Messaggio di nostra Mamma Celeste “Maria Regina della Pace” dato alla veggente Marija 25 giugno 2020.
“Cari figli!
Ascolto le vostre suppliche e preghiere ed intercedo per voi presso mio Figlio Gesù che è via, verità e vita. Figlioli, ritornate alla preghiera e aprite i vostri cuori in questo tempo di grazia ed incamminatevi sulla via della conversione. La vostra vita è passeggera e non ha senso senza Dio. Perciò sono con voi per guidarvi verso la santità della vita affinché ciascuno di voi scopra la gioia di vivere. Figlioli, vi amo tutti e vi benedico con la mia benedizione materna. Grazie per aver risposto alla mia chiamata”.
Melo Presti, Stefania Maria Giuliana e altri 10

giovedì 25 giugno 2020

Messaggio

Messaggio della Regina della pace del 25 Giugno 2020 a Ivan di Medjugorje
“Cari figli,
io vengo a voi perché mi manda mio Figlio Gesù. Desidero guidarvi a Lui, desidero che in Lui troviate la Pace, vera Pace. Perché questo mondo odierno non vi può dare/offrire una vera Pace, perciò anche oggi vi invito alla perseveranza nella preghiera.
Pregate per i miei piani, progetti che desidero realizzare con questa Parrocchia e con il mondo intero. Cari figli io non mi sono stancata, perciò cari figli, non vi stancate anche voi. Io prego per tutti voi e intercedo presso Mio Figlio Gesù per ciascuno di voi. Grazie cari figli perché anche oggi avete detto sì e avete risposto alla mia chiamata.”
Poi la Madonna benedice tutti noi con la Sua benedizione materna. Ho raccomandato tutti voi, i vostri bisogni, le vostre intenzioni, le vostre famiglie, in modo particolare ho raccomandato tutti voi malati e tutte quelle persone che in maniera particolare si sono raccomandati nella preghiera.
Poi particolarmente ho raccomandato questa Parrocchia che la Madonna ha scelto in maniera particolare. Poi la Madonna dedica un periodo di tempo e prega per questa Parrocchia.
In preghiera la Madonna se n’è andata nel segno della luce, della croce, con il saluto “andate in pace cari figli miei”.

lunedì 15 giugno 2020

DOMENICA /7/ APRILE/ 2013


domenica 7 aprile 2013


L'onore

"L'onore per un buffone sta in una grassa risata, per i principi della terra nel sorriso della gente". 
Mi è venuta questa frase pensando alla faccia contenta di alcuni nostri parlamentari il giorno dopo le elezioni. Cosa avevano da ridere sinceramente non riesco a capirlo, a saper leggere tutto ciò che ci circonda c'è da piangere, sicuramente c'è da rimboccarsi le maniche e fare. Siamo prigionieri della politica dei più forti o di coloro che fanno credere di essere più forti, ma non lo sono, siamo bloccati dalla paura. Soprattutto siamo bloccati dalla incapacità, ingordigia, egoismo, vanagloria, presunzione di chi ci governa!

lunedì 25 maggio 2020

Messaggio

Messaggio del 25 Maggio 2020 rivolto alla Parrocchia attraverso la veggente Marija di Medjugorje.

Cari Figli!
Pregate con Me per la vita nuova di tutti voi.
Figlioli, nei vostri cuori sapete cosa deve cambiare: ritornate a Dio ed ai Suoi Comandamenti affinché lo Spirito Santo possa cambiare le vostre vite ed il volto di questa terra, che ha bisogno del rinnovamento nello Spirito.
Figlioli, siate preghiera per tutti coloro che non pregano, siate gioia per tutti coloro che non vedono una via d’uscita, siate portatori della luce nelle tenebre di questo tempo inquieto.
Pregate e chiedete l’aiuto e la protezione dei santi affinché anche voi possiate bramare il cielo e le realtà celesti.
Io sono con voi e vi proteggo e vi benedico tutti con la mia benedizione materna.
Grazie per aver risposto alla mia chiamata.

lunedì 11 maggio 2020

Preghiera

Preghiera per la famiglia

 

O Dio, dal quale proviene ogni paternità in cielo e in terra,

Padre, che sei Amore e Vita,

fa' che ogni famiglia umana sulla terra,

mediante il Tuo Figlio Gesù Cristo, nato da Donna,

e mediante lo Spirito Santo,

sorgente di divina carità,

diventi un vero santuario della vita e dell'amore

per le generazioni che sempre si rinnovano.
 

Fa' che la tua grazia

guidi i pensieri e le opere dei coniugi

verso il bene delle loro famiglie

e di tutte le famiglie del mondo.
Fa' che le giovani generazioni

trovino nella famiglia

un forte sostegno per la loro umanità

e la loro crescita nella verità e nell'amore.
 

Fa' che l'amore,

rafforzato dalla grazia del sacramento del Matrimonio,

si dimostri più forte di ogni debolezza e di ogni crisi,

attraverso le quali, a volte, passano le nostre famiglie.
 

Fa' infine, te lo chiediamo

per intercessione della Sacra Famiglia di Nazareth,

che la Chiesa in mezzo a tutte le nazioni della terra

possa compiere fruttuosamente

la sua missione nella famiglia e con la famiglia.
 

Concedi alla tua Chiesa di compiere
la sua missione per la famiglia
e con la famiglia in tutte le nazioni della terra.

Amen!

Giovanni Paolo II


venerdì 8 maggio 2020

scritto nel 2003

Un tempu

Mi mettu a pinsari ogni tantu
quandu me patri si chiamava “Santu”,
quandu cu triddenti zappava la vigna
e tinia ‘a coppula supra la tigna

o quandu scausu pistava ‘a racina
e lu mustu schicciava ‘nta tina.

O quandu da liva era ‘u tempu:
iddu sveltu chi mani ‘a cugghia,
tuttu un peti ‘nto lampu ‘u finia
e mai ogghiu ccattoi ‘a putia.

Mi ricordu puru ogni tantu,
quandu jò sittatu ‘o so cantu,
mi cuntava di mari ‘ntimpesta
o chi usandu sveltu la testa

ci rubava e tedeschi ‘i patati
o… chi soddi erunu sempri cuntati.

Ora lu vaddu…mi pari ‘n’mischinu
(lu me cori di lacrimi è chjnu),

è sittatu misu o’ncantuzzu
li so spaddi, fannu l’inchinu
e di nomi si chiama “Santuzzu”.



© Francesco

domenica 3 maggio 2020

'Na Funtana

Diu è comu ‘na funtana
chi latti e meli d’una a saziari
e ogni omu di qualsiasi campana
si voli, li poti accattari;
ma non ci voli nè oro, nè dinari,
sulu a testa avi a calari.
Già l’anticu Ebreu ‘ndu dicia
quantu beni Diu ‘ci facia.
Puru un profeta cantava la lodi
da so’ pacienzia e di materni modi.
Puru Gesù di supra la cruci
eppi pi nui paroli duci,
e quantu guai e suffirenzi
pi si ‘cattari li nostri cuscienzi.
Eni chistu di Diu l’amuri:
basta l’omu mi apri ‘a fucina,
mi ci cunta li guai e li peni,
jazza l’occhi: Misericordia divina!
Scindi subitu un focu d’affettu,
‘na vampata chi cancia l’aspettu! 
(francesco)


                 Dio è come una fontana
                  sgorga latte e miele fino a saziarsi
            e ogni uomo di qualsiasi cultura e ceto
                                  se vuole può comprare
               ma non ci vuole né oro né denaro,
                                  Solo la testa devi abbassare.
                       Già l’antico Ebreo diceva
                            quanto bene Dio ci faceva.
            Pure un profeta ne cantava le lodi
        della sua pazienza e di modi materni.
                        Pure Gesù, da sopra la croce
                                   ebbe per noi parole dolci
                           e quanti  guai e sofferenze
                    per comprare le nostre coscienze.
                      E’ proprio questo il Dio d’amore
                  basta che l’uomo mi apra il suo cuore, 
                          ove conta i guai e le pene.
              apri gli occhi: Misericordia divina!
               Scendi subito un fuoco d’amore
           una vampata che cambia l’aspetto.

Ciao Gigiù e sempre tanta gioia!

La tavula cunsata